ASPETTANDO FRUTTAMAMI…

“COLORE, ENERGIA , SUONO”


Relatori: Claudio Viacava, Silvia Criscione, Elio Sermoneta, Manuela Ravaglioli.
Data: sabato 3 febbraio 2018
Orario: dalle ore 14:30 alle ore 18:00, registrazione alle ore 14:00
Location: Tim Space, Piazza Luigi Einaudi, 8 Milano

I relatori metteranno a disposizione la loro esperienza e illustreranno il legame sottile e indissolubile tra colore, energia e suono. Il Colore è energia pura: ciascuna sfumatura dell’arcobaleno ha una differente frequenza e potere che ci raggiunge attraverso i raggi solari, stimola il nostro sistema endocrino e influenza i nostri sistemi di energia: meridiani, chakra e aura. L’energia si esprime sotto forma di frequenza e vibrazione. Einstein ribadisce: “Sintonizzati alla frequenza che desideri” ed entrerai in “sintonia” con quella realtà. Stiamo parlando di onde e di frequenza, per cui sarà automatico e “non potrai fare a meno di ottenere quella realtà”. Il suono ci accompagna in ogni momento, influenza le nostre emozioni e può elevare il nostro livello energetico.

ENERGIA E VIBRAZIONE

vecchiosa

Claudio Viacava è biologo, naturopata, psicologo e psicoterapeuta. Esperto dell’Ordine Psicologi in psicologia clinica e psicologia del benessere. Docente in primarie scuole e istituti di formazione professionale in Naturopatia e Medicine Complementari. È stato per anni docente presso università statali internazionali alle Facoltà di Medicina e Chirurgia ed è attualmente direttore scientifico e docente della EcoSynergie di Bissone, scuola di formazione svizzera in Naturopatia. È On. Sen. Accademico presso l’Accademia Internazionale Medicea di Firenze.

L’energia si esprime sotto forma di frequenza e vibrazione. Einstein ribadisce: “sintonizzati alla frequenza che desideri” ed entrerai in “sintonia” con quella realtà. Stiamo parlando di onde e di frequenza, per cui sarà automatico e “non potrai fare a meno di ottenere quella realtà”. In altre parole, è una legge dell’Universo, è così che funziona. Per cui prestare molta attenzione ai propri pensieri e a quello che accade dentro ognuno di noi determina propria frequenza e la corrispondete vibrazione nell’Universo. È importante mantenere alta la vibrazione, così da attrarre nella vita le esperienze meravigliose che si desiderano.

GLI STILI DI VITA A COLORI

vecchia

Silvia Criscione lifestyle coach, da sempre interessata al benessere delle persone ed alla potenzialità del​l’uso del colore, ha unito le sue passioni per diffondere e applicare strumenti concreti per migliorare gli stili di vita. Ha collaborato per molti anni con una società di architettura internazionale che ha ispirato lo studio del Feng Shui taoista e l’approfondimento del linguaggio del colore come strumento di crescita personale e di formazione professionale. Collabora con professionisti ed aziende in tutti i settori che contribuiscono a migliorare la qualità della vita: benessere olistico, alimentazione, formazione, architettura, immagine, musica ​​e spettacolo. ​

Se dovessi associare un colore al tuo stile di vita quale sceglieresti? Il modo con cui pensiamo al colore ci impedisce di trovare un nesso tra colore e stile di vita che abbia una concreta utilità. E se poi dovessimo aggiungere la parola “energia”, probabilmente salteremmo al binomio “stile di vita-energia”, immaginando una tazza di caffè, buon cibo o alla palestra. Leggere il colore dal punto di vista energetico apre a nuove modalità per ricaricarci, porci domande, conseguire obbiettivi personali e professionali. Il colore infatti è una forma di energia che ha effetti sul nostro piano fisico, emotivo, mentale e sottile, in tutti gli ambiti della nostra vita (relazioni, lavoro, ambiente, benessere). In termini energetici quindi conoscere ed utilizzare il colore ci consente di seguire uno stile di vita appagante, di sintonizzarci cioè sulle nostre frequenze più armoniche che creano costantemente una risonanza positiva e coerente con il mondo intorno a noi.

ENERGIA D’INFORMAZIONE NELLA TERAPIA MEDICA

vecchio

Elio Sermoneta, laureato in medicina e chirurgia nel 1978, inizia a lavorare presso gli istituti clinici di perfezionamento di Milano occupandosi di medicina maxillofacciale. In particolare si occupa di gnatologia e di patologia disfunzionale dell’articolazione temporomandibolare e di correlazioni posturali, utilizzando metodiche meccanicistiche (assiografi e archi facciali) e completando con la kinesiologia l’analisi anatomofunzionale dell’occlusione e dell’articolazione temporomandibolare stesse. Approfondisce inoltre le proprie competenze mediche studiando omeopatia, omotossicologia, medicina funzionale di Schimmel, psicoterapia e ipnosi medica e si perfeziona in Medicine Complementari all’Università di Milano. Attualmente studia e applica nella pratica clinica una metodica di analisi basata sulla percezione e la variazione dei riflessi neuromuscolari come risposta ad interrogazioni poste alla memoria inconscia del paziente.

Plank ai primi del novecento affermava che in natura non esiste Materia ma solo energia. Successivamente si è avuto lo sviluppo della  Fisica Quantistica  e quindi la fisica dei campi. Con essa abbiamo avuto lo sviluppo dell’Informatica. I parametri fondamentali  della fisica moderna sono materia, energia, informazione. Le nostre cellule organiche sono elettrogenetiche, e dove vi è una pur debole corrente elettrica si forma un campo elettromagnetico. La molteplicità dei campi elettromagnetici delle migliaia di miliardi delle cellule che compongono l’organismo producono un campo elettromagnetico che si estende diversi centimetri dall’area del nostro corpo. Possiamo affermare che l’attività di campo elettromagnetico esercitata dalle cellule organiche, che sono differenziate  per funzioni specifiche (un neurone non ha la stessa attività di un nefrone o di una cellula muscolare), è la modalità con la quale le cellule “dialogano” tra loro. Il campo elettromagnetico agisce come informativo in base alla funzionalità delle cellule stesse, influenzando la funzionalità del resto dell’organismo. Oggi la medicina non può più praticare solo terapie bio-chimiche ma tenendo conto delle scoperte scientifiche della fisica è obbligata ad accedere anche a terapie biofisiche. Già nella diagnostica e adesso anche nella terapia  si assiste ad efficaci applicazioni in entrambe le discipline.  E’ questa la ragione della validità della omeopatia che non dà materia ,non dà energia, ma dà l’informazione necessaria al funzionamento delle cellule stesse. Cosi le acque informate che comunicano le informazioni necessarie per una corretta fisiologia. Occorre un aggiornamento nella valutazione sia diagnostica che terapeutica in quanto oltre ad effetto biochimico, i farmaci hanno anche una attività elettromagnetica dovuta  al fatto che tutte la materia esistente è sempre polarizzata, quindi emette campi elettromagnetici di cui si deve tenere conto.

VOCE IN LUCE

Manuela-Ravaglioli

Manuela Ravaglioli è Cantante, Musicista, Compositrice, Insegnante di Tecnica Vocale, Musicoterapista e Fotografa. Sin dall’infanzia si avvicina alla musica classica, studiando pianoforte e voce alla Scuola Civica. Prosegue gli studi di canto con Floriana Cavalli e di pianoforte con Dino Siani. In seguito si interessa di musica jazz diplomandosi alla Scuola Civica di Jazz di Milano diretta da Franco Cerri ed Enrico Intra. Segue corsi di musicoterapia, Teatro e Danzaterapia con Maria Fux. Collabora da anni sia dal vivo che in studio con noti jazzisti italiani e stranieri.

La “ Voce in Luce ” emana calore e colore, parla al cuore, si imprime nella memoria con forza e gentilezza. Noi siamo la nostra voce. La voce è la forma con cui la nostra interiorità entra in relazione con il mondo, prima ancora delle parole e del loro significato. Appena nati sappiamo comunicare con gli adulti senza ancora conoscere la loro lingua. La nostra voce viene dall’istinto, dalla perfetta coordinazione tra corpo e mente, suona bene, è armoniosa e soprattutto raggiunge il suo obiettivo. Crescendo, le cose cambiano. Paure, traumi, stress, ansie e condizionamenti lasciano sulla voce la traccia del loro passaggio. Il colore e l’espressione mutano. La voce non mente: così come il corpo, rivela tutto dei nostri stati d’animo, porta i segni delle nostre tensioni, riflette i nostri disagi. Le disarmonie creano squilibri e problemi non solo a livello espressivo, ma spesso anche a livello fisiologico, sotto forma di afonie, edemi, noduli etc. Recuperare l’armonia fra la mente, il corpo e la voce significa riscoprire il piacere dell’ascolto di sé, ritrovare un suono che ci corrisponde e che ci esprime. Una voce in armonia acquista personalità e sicurezza, ha una maggiore capacità di comunicazione ed empatia, e per questo migliora la qualità della relazione con gli altri, perché chi ci ascolta riceve prima di tutto il suono, e poi il significato. Siamo suono: noi siamo forniti fin dalla nascita da un suono estremamente autentico in perfetta armonia con il nostro Essere e pienamente “ accordato “ con il nostro corpo. Con il nostro suono di pari passo viaggia anche il nostro respiro. Entrambi all’origine sono meravigliosamente integrati l’uno all’altro creando una nota di base, una vibrazione che ogni essere umano porta con sé come bagaglio prioritario, “In principio era il Verbo”. Tutta la nostra realtà è vibrazione, quindi ripristinare il proprio suono di origine oltre a portare uno stato di benessere individuale, ristabilisce uno stato di “risonanza” interiore che permette di essere più recettivo al processo di rigenerazione cellulare, a cui ogni giorno siamo sottoposti, e più forte nel sistema difensivo. Ognuno di noi ha la propria frequenza, con questa può splendere nella Luce collettiva in uno stato di piena vitalità, risuonando con gioia nel proprio corpo vibrante.

Al termine dell’evento, i partecipanti riceveranno un gentile omaggio da OrtoTube.

ORTOTUBE

 

Prenotazione consigliata

Contributo di partecipazione
Tessera associativa annuale consigliata
Ingresso gratuito per tesserati

 

In collaborazione con:

secondario_rgb

Per informazioni e prenotazioni
RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280
info@saporedelsapere.it