ASPETTANDO FRUTTAMAMI: IL DOLCE NATURALE

Relatori: Gigliola Braga, Luca Scarantino, Dario Beluffi
Data: sabato 24 febbraio 2018
Orario: dalle ore 14:30 alle ore 18:00, registrazione alle ore 14:00
Location: Tim Space, Piazza Luigi Einaudi, 8 Milano

IL DOLCE NATURALE

12

Gigliola Braga è nutrizionista, biologa e scrittrice italiana. Laureata in biologia, per anni si è occupata delle tematiche legate agli alimenti, all’acqua e all’informazione nutrizionale presso società private ed enti pubblici. Negli anni ‘90 si specializza negli USA nel controllo dietetico dell’insulina e degli acidi grassi omega-3/omega-6 per la prevenzione del sovrappeso, dell’obesità e di molte patologie croniche correlate. Venuta a conoscenza del metodo alimentare Zona, ideato dal biochimico americano Barry Sears, decide di importarlo in Italia, iniziando a scrivere più libri che facessero da tratto d’unione tra tale metodologia americana e gli alimenti, i prodotti e le abitudini italiane.

1232

Luca Scarantino è Mental Coach, Personal Trainer ed ex decathleta. Dottore in Economia e Commercio con specializzazione in Finanza presso l’Università Bocconi con esperienze di lavoro a Londra, nel 2003 consegue anche il “Diploma in Master in Coaching” presso Ekis Srl e il “Master in NLP  Practitioner” -Programmazione Neuro Linguistica-, spinto da una forte passione per le scienze relazionali e comportamentali. Dal 2005 intraprende l’ attività di Mental Coach e Performance Trainer. Tra le molteplici attività svolte figurano corsi di Finanza Comportamentale diretta ai gestori fondi e corsi al personale commerciale presso Banco BPM, oltre ad attività di Coaching con atleti di livello internazionale nello skyrunning e scialpinismo. Da alcuni anni collabora con Gigliola Braga, ritenendo la Nuova Dieta Mediterranea la migliore proposta alimentare in quanto permette all’organismo di restare in forma o di rientrarci senza patire la fame.

Oggi abbiamo a disposizione dolci che di naturale hanno ben poco, dimenticando di valorizzare il dolce più antico e naturale che è la frutta. Riappropriamoci delle antiche e salutari abitudini che incidono sulla nostra salute in modo determinante.  Si tratta di una tematica estremamente importante ed attuale: spesso infatti le persone mangiano “male”, in parte per mancanza di conoscenze sulla pericolosità di certi alimenti e in parte per abitudine e comodità.

L’abitudine, in particolare, è un concetto semplice quanto profondamente legato alla nostra natura umana e perciò difficile da estirpare. Quando ci troviamo a ripetere molte volte le medesime azioni, ciò che prima era strano e insolito, diviene naturale e semplice: è la legge della ripetizione. Da un punto di vista biologico, il ripetersi delle stesse situazioni fa in modo che sempre gli stessi due neuroni si connettano e vengano stimolati contemporaneamente e in più occasioni, divenendo così partner. Si dice, quindi, che le sinapsi hanno una relazione a lungo termine, che permette alla rete neurale del nostro cervello di restare più unita o cablata. E quando facciamo qualcosa di ripetitivo ecco che allora le sinapsi sono pronte a rinforzarsi ulteriormente e le cellule stimolate assieme procedono a connettersi assieme. In seguito le reti neurali stimolate nel cervello inviano al corpo le informazioni elaborate. In altre parole, tutte le nostre cellule ascoltano i nostri pensieri e li ricevono, mettendo poi in moto i sensi, che entrano in azione e il loro feedback, inviato in risposta dal nostro corpo al cervello, rende l’esperienza più completa e la connessione persino più cablata. Ora si capisce perché sia così arduo smettere certe abitudini, comportamenti o assuefazioni! Per fortuna, è possibile spezzare anche le connessioni cablate: è sufficiente non usarle. Se l’impulso nervoso arriva allo spazio sinaptico con un segnale troppo debole per raggiungere la soglia di attività sinaptica, allora quella particolare sinapsi si indebolisce: è un processo simile a quello che avviene tra le persone, i  gruppi di cellule che sono state  connesse assieme durante un’esperienza comune tendono a smettere di essere amici una volta che l’esperienza è finita.

Siamo quindi in grado di cambiare le nostre abitudini, la nostra genetica ci può dotare di tendenze e tratti individuali, ma il nostro regalo è la nostra abilità di modellare le reti neurologiche in cui sono mappate queste inclinazioni e cambiarle. Talvolta eliminiamo memorie spiacevoli, abitudini e assuefazioni indesiderate, reti neurali emotive che creano la malattia, e semplici atteggiamenti che ci tengono limitati, e possiamo farlo solo inibendo i processi di pensiero e le stimolazioni che attivano quelle connessioni sinaptiche. E’ perciò una scelta di volontà decidere dove scegliamo di mettere la nostra attenzione e in questo il cervello ci dà già supporto ovunque sia diretto il nostro focus intenzionale: CONOSCI TE STESSO.

I relatori affronteranno il legame tra alimentazione e abitudine, prestando particolare cura alla comprensione da parte di tutti gli ospiti della materia trattata, e forniranno indicazioni ed esempi illuminanti e di fondamentale importanza riguardo il nostro benessere alimentare, con la possibilità di intervenire per arricchire il dibattito. Soprattutto, forniranno strumenti utili per comprendere e modificare i collegamenti neurali di ciascuno, dando in questo modo ai partecipanti la possibilità di correggere le vecchie e cattive abitudini alimentari: così facendo sarà più facile ridurre o eliminare l’assunzione di zuccheri, dolci e altri cibi potenzialmente dannosi per il nostro corpo.

PROGETTO VEG – TORTE DA FORNO

tatto-man

Dario Beluffi è un giovane pasticcere di Milano, con all’attivo 8 anni di carriera in diversi contesti dagli alberghi di lusso, ai ristoranti alle pasticcerie artigianali di alto livello. Ha lavorato come consulente allo sviluppo di nuovi prodotti per aziende del settore alimentare. Da circa un anno è Vegano e ha scritto un libro di ricette vegan sfruttando le sue conoscenze del mondo della pasticceria classica. Fortemente interessato allo studio della composizione degli ingredienti e della sana alimentazione, ha sviluppato un sistema di conversione delle ricette tradizionali basato sulla scomposizione e ricostruzione dei singoli ingredienti, arrivando a scoprire delle alghe molto particolari che, dopo la lavorazione, restano gialle e sviluppano una componente grassa e proteica simile all’uovo e permettono di diminuire il contenuto di grassi delle ricette – attualmente è l’unico in Europa ad utilizzarle e commercializzarle. È socio Amministratore Delegato di Bel.co srl insieme a Matteo Beluffi, consulente tecnico settore caffetteria e latte art (campione Italiano), e Massimo Beluffi, consulente tecnico aziendale nel settore edile. Bel.co SRL Opera nell’ambito della formazione e consulenza tecnica in genere e compravendita di prodotti alimentari, creazione di contenuti multimediali nel settore food per aziende, pagine fb e tutti i canali social.

Il suo intervento sarà finalizzato alla presentazione del suo primo libro “Progetto Veg – Torte da Forno”. Il sottotitolo dell’opera, “trucchi e ricette per portare il sapore veg alla bocca di tutti”, allude al voler divulgare a più persone possibile che Vegan non è per forza privazione del sapore, della consistenza o della qualità del prodotto stesso… anzi a volte aiuta ad esaltare i sapori principali e contribuisce contemporaneamente al nostro benessere. Tutte le ricette del libro sono state testate e sviluppate con prodotti integrali, seguendo quindi un ideale di alimentazione sana.32

 

 


Al termine della Conferenza, tutti i partecipanti potranno assistere ad uno show cooking dimostrativo con lo chef Dario Beluffi e 
ricevere un gentile omaggio da OrtoTube.

ORTOTUBE


Prenotazione consigliata

Contributo di partecipazione
Tessera associativa annuale consigliata
Ingresso gratuito per tesserati

 

 

In collaborazione con:

secondario_rgb

Per informazioni e prenotazioni
RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280
info@saporedelsapere.it