Contrasta l’infiammazione, protegge i vasi, è antiossidante e antibatterico: queste le principali proprietà e i benefici del mirtillo nero, frutto tra i più preziosi per la salute.

Elogio frequentemente le innumerevoli virtù della frutta. Tutta è salutare, ma apprezzo particolarmente i frutti di bosco e, tra questi, i mirtilli, che meritano una menzione speciale.

Il mirtillo – più propriamente, il mirtillo nero (Vaccinium myrtillus) – non solo è buonissimo, ma è uno dei frutti (anzi, addirittura degli alimenti) più antiossidanti in assoluto.

La capacità dei mirtilli di combattere i radicali liberi e i danni che queste molecole provocano all’organismo si deve in particolare agli antociani (o antocianine), pigmenti naturali che appartengono alla classe dei flavonoidi (anche chiamati bioflavonoidi) e che conferiscono ai mirtilli il loro colore blu-violaceo, oltre che al contenuto di vitamina C.

Mirtillo nero: per cosa fa bene

I benefici per la salute del mirtillo sono notevoli. La ricerca si è interessata al mirtillo nero e ha scoperto che che questo frutto può svolgere un ruolo nella dieta per:

Un’unica cautela: i mirtilli sono tra i frutti che più spesso presentano residui di pesticidi ed è quindi bene privilegiare quelli provenienti da agricoltura biologica.

A cura del dott. Luca Avoledo,  Naturopata, Dottore magistrale in Scienze Naturali, Esperto in ecologia del corpo, nutrizione e salute naturale

Fonte: Luca Avoledo – Salute, Alimentazione e rimedi naturali