Le prugne o susine vengono prodotte dal susino (Prunus domestica) albero della famiglia delle rosacee originario dell’Asia occidentale. Le prugne hanno una polpa giallo/verde o rossa/viola con un sapore dolce e acidulo. La loro maturazione si completa nel mese di Luglio.

Valori nutrizionali ed energetici (per 100g di parte edibile)

Valore energetico           42 kcal

Valori nutrizionali

  • Acqua 87,5 g
  • Proteine 0,5 g
  • Grassi 0,1 g
  • Carboidrati 10,5 g
  • Fibra 1,4 g
  • Sodio 2 mg
  • Potassio 190 mg
  • Ferro 0,2 mg
  • Calcio 13 mg
  • Fosforo 14 mg
  • Vitamina A 16 mg
  • Vitamina B1 0,08 mg
  • Vitamina B2 0,05 mg
  • Vitamina C 5 mg
  • Vitamina PP 0,5 mg

La principale proprietà delle prugne è quella lassativa: la loro assunzione è un buon metodo per prevenire la stitichezza grazie alla presenza delle fibre alimentari e del fruttosio. Inoltre le fibre solubili favoriscono l’espulsione del colesterolo cattivo.

Le prugne hanno un ottimo contenuto di Sali minerali e vitamine e perciò sono consigliate per gli stati di spossatezza. Il Ferro apporta benefici ai capelli e alle ossa e la vitamina C rafforza il sistema immunitario.

Oltre che come alimento, le prugne vengono utilizzate moltissimo per le loro proprietà medicamentose: si ottiene infatti un succo dissetante e corroborante grazie al notevole contenuto di acqua, acidi organici e sali minerali.

Curiosità

Una ricerca ha dimostrato che la prugna è l’alimento di origine vegetale che contiene la più alta concentrazione di sostanze antiossidanti

Scopri di più su FruttAmaMi – 1° Festival Naturale dei Frutti della Terra

Fonte: Come curarsi con la frutta – Vincenzo e Chiara Fabrocini