L’Italia in tavola: il cibo come cura e prevenzione

 

Relatori: Prof. Giuseppe Di Fede, Dr. Gino Celletti, Piero Maria Toppino, Dott. Fabio Ambrosi, Dott.ssa Gigliola Braga, Annamaria Magro, Fabio Brescacin 

 

Data: venerdì 23 marzo 2007

Orario: dalle ore 14.30 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 14.00

Location: Palazzo Unione CTSP, corso Venezia, 49 Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Prof. Giuseppe Di Fede – Curarsi con il cibo

Lo studio del DNA ha portato molte conoscenze su meccanismi fino ad oggi sconosciuti, di patologie anche degenerative come il cancro. Dunque eravamo certi che il cibo in qualche modo potesse proteggerci o in alcuni casi favorire l’insorgere di malattie.
Da qui l’importanza fondamentale della prevenzione, evitando l’esposizione a fattori esterni ambientali nocivi, al fumo di sigaretta, a cibi nocivi, riduciamo drasticamente il rischio di ammalarci.
Sappiamo che circa il 4% dei tumori è dato da fattori ambientali, a ciò che respiriamo (inquinamento ambientale), mentre il 30% è dovuto a ciò che mangiamo.
Verranno esposti i cibi che ci aiutano in maniera naturale a proteggerci e in alcuni casi inducono una via di guarigione per diverse malattie.

Dr. Gino Celletti – La salute si conserva mangiando … fenoli, antiossidanti, vitamine E, squalene e altri oligoalimenti dell’olio delle olive

Diete alla moda? No Grazie io Dieta Mediterranea
Questo dovrebbe essere lo slogan della vera emancipazione culturale a tavola che rivaluta il sistema di alimentazione basato esclusivamente sui prodotti del bacino mediterraneo, in particolare dell’agricoltura mediterranea e in prima linea dell’Olio da Olive.
E questo è anche lo ‘slogan’ della Commissione del Senato Americano (Dietary Goals).
Dal novembre 2004 su indicazione della FDA e possibile scrivere sulle bottiglie di olio extra vergine venduto negli USA che … 23 gr (2 cucchiai da tavola) di l’Olio delle Olive assunto giornalmente riduce il rischio di malattie cardiovascolari e che esso va sostituito ai grassi saturi. Una frase del genere non è stata mai autorizzata per nessun altro alimento ed è chiaro come gli USA si siano impegnati dopo ricerche approfondite a garantire la salute dei propri concittadini in modo così trasparente ed incisivo.

Piero Maria Toppino – Il latte e i formaggi come fonte di elementi essenziali per l’alimentazione dell’uomo

Dott. Fabio Ambrosi – Dagli alimenti, da vegetali e da fonti naturali: sostanze antiossidanti per la difesa dell’organismo

Uno dei principali problemi per la salute dell’uomo della società moderna, è l’attacco biologico nocivo che riceve da varie fonti, tra cui l’inquinamento, l’elettrosmog e le nanoparticelle respirate o “particolati”. A ciò si aggiunge lo stress personale di ognuno, sia fisico che emotivo, il quale aumenta l’allarme funzionale del sistema nervoso autonomo, e per ridurre la situazione, il nostro organismo ci richiede un consumo superiore di elementi nutrizionali nobili, tra cui aminoacidi, minerali, vitamine, acidi grassi essenziali, ed ossigeno.
Idealmente, dovremmo abituarci a mangiare cibi biologici e sani, a mantenere un atteggiamento emotivo ottimista ed elastico, un corretto esercizio fisico; positive sono inoltre l’abitudine all’ampia respirazione addominale, l’uso frequente dell’acqua in docce o bagni (tonica del sistema nervoso e miorilassante), la masticazione attenta e ritmi armoniosi di relazione, lavoro, sonno e svago.

Dott.ssa Gigliola Braga – Frutta e verdura: alleati sempre più preziosi per la nostra salute

Il nostro organismo è il frutto dell’evoluzione, la quale si manifesta in tempi lunghissimi.
E’ per questo motivo che il nostro attuale bagaglio genetico è praticamente lo stesso dell’uomo preistorico, cacciatore e raccoglitore.
Eppure l’alimentazione che seguiamo oggi è molto diversa da quella coerente con le necessità del nostro organismo. L’agricoltura e l’allevamento hanno portato cambiamenti sostanziali nelle nostre abitudini alimentari e i ¾ della popolazione mondiale e italiana non si è ancora adattata a questi cambiamenti con le adeguate risposte biologiche.
Ne abbiamo un esempio con la risposta insulinica ai carboidrati, che sono alla base della dieta mediterranea italiana. La maggior parte delle persone reagisce all’eccessivo utilizzo di carboidrati con una forte risposta insulinica che fa ingrassare, ma crea anche presupposti per molte patologie oggi in aumento come le cardiopatie, il diabete, l’ipertensione, le dislipidemie, ecc…

Annamaria Magro – La salute in tavola

Fabio Brescacin – Il cibo bio per la salute dell’uomo e la salute della terra

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com