Un approccio psicologico alla salute e all’alimentazione.

Salute, alimentazione e psiche

“dall’infanzia alla terza età”

 

 

Relatori: Dott. Luca Speciani, Dott. Attilio Speciani, Dott. Nitamo Federico Montecucco, Dott. ssa Maria Elisa Campanini, Dott. Gubert Finsterle, Dott.ssa Roberta Cacioppo, Dott. Claudio Trupiano, Dott. Luca Chiesi

 

Data: venerdì 22 febbraio 2008

Orario: dalle ore 14.30 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 14.00

Location: Palazzo Castiglioni – Unione CTSP,  Corso Venezia 49, Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Luca Speciani – “Prevenire e curare la depressione con il cibo”.  Strumenti alternativi o sinergici a farmaci e psicoterapia per ritornare “vivi”

Ripercorrendo alcuni lavori di ricerca americani degli ultimi anni ed interpretandoli alla luce delle nostre conoscenze nutrizionali, abbiamo cercato di spiegare come l’eccesso di zuccheri semplici nell’alimentazione possa generare (attraverso uno squilibrio dell’aminoacido triptofano) un’alterazione dei flussi di serotonina al cervello, provocando stati dell’umore variabili ed instabili, ricorrenti cadute reattive della glicemia (stanchezza, astenia) e veri e propri stati di dipendenza psicologica. La soluzione proposta passa attraverso cinque passi operativi semplici e alla portata di tutti che vanno dalla rinuncia agli zuccheri semplici all’applicazione di una colazione ricca, dal movimento fisico all’azione individuale, per tornare finalmente vivi.

Dott. Attilio Speciani – Quando il grasso non allarga solo i fianchi. Adipochine e azione su psiche, metabolismo e infiammazione

Quasi tutti hanno la percezione (assolutamente confermata dai dati internazionali) che il diabete e le malattie metaboliche correlate con il diabete siano in netta crescita. Anche il diabete è una malattia in cui cresce in modo imponente la resistenza insulinica. Ma il fatto di avere le cellule dell’organismo insensibili all’insulina prodotta e che ne hanno bisogno di quantità sempre maggiori, non porta solo a disturbi metabolici o alla modifica della massa grassa. La presenza di una quantità eccessiva di insulina determina reazioni infiammatorie che facilitano ad esempio le malattie cardiovascolari (ictus ed infarti) e molte forme tumorali (in particolare quelle correlate agli ormoni, riguardanti mammella, prostata, testicolo e ovaie), tutti i disturbi metabolici connessi ad obesità e diabete, e una serie di alterazioni dello stato dell’umore importanti. Studi recenti mettono in stretta correlazione la resistenza insulinica e la depressione in modo molto stretto.

Dott. Nitamo Federico Montecucco – Alimentazione, Psicosomatica e Coscienza Globale

Il primo passo concreto per iniziare un lavoro sulla salute globale e lo sviluppo del potenziale umano è certamente il comprendere come si “alimenta” un essere umano sui suoi sette differenti livelli di realtà, dal piano più fisico ai piani più emozionali e mentali. Si inizia necessariamente con il lavoro sul negativo, ovvero con l’opera di disintossicazione (nel livello) e di decondizionamento (nella mente). Da millenni abbiamo ricevuto informazioni che, invece di nutrire il nostro essere, hanno creato in noi una sorta di lento avvelenamento cronico o, nei casi migliori, un forte abbassamento della consapevolezza globale che tende a farci vivere più come automi che come liberi individui creativi. L’esperienza spirituale è caratterizzata da un’enorme finezza, che i nostri sette sensi sono in grado di percepire solo se l’intero essere è in stato di salute ed equilibrio globale. Il nostro essere è composto da sette livelli ognuno dei quali richiede una sua corretta e specifica alimentazione. Un “cibo” malsano, adulterato, finto o non adatto può solo nuocerci e intossicarci. Vediamo quindi ora – concisamente – come impostare una corretta alimentazione del nostro essere.

Dott. ssa Maria Elisa Campanini – I rimedi floreali: come riequilibrare le emozioni che spingono a mangiare male

E’ormai ipotesi avallata da numerosi medici, del passato e del presente, che l’armonia spirituale e mentale possa migliorare lo stato di salute delle persone. Per contro, lo stato di malattia è spesso manifestazione di uno squilibrio nella condizione emotiva di una persona, che può determinare l’insorgere di problematiche. Preso atto di tale presupposto, nel corso della storia, l’umanità ha cercato i rimedi più efficaci per ristabilire il proprio equilibrio emotivo tanto importante per il benessere fisico. Ed è già nel Medio Evo che si sviluppò una disciplina oggi chiamata Floriterapia, che si basa sul principio secondo cui i fiori hanno la capacità di sprigionare ‘energie’ o ‘frequenze’ in grado di agire direttamente sul nostro sistema energetico. Grazie a un processo naturale, le essenze floreali favoriscono la comunicazione con la nostra parte più spirituale, influendo positivamente sulle nostre emozioni e purificandoci dalle alterazioni caratteriali, spesso origine di malessere. La Floriterapia diventò una disciplina naturale vera e propria all’inizio del 900, grazie agli studi del celeberrimo Dr. Edward Bach, medico gallese che per primo classificò le proprietà di alcuni fiori e sfruttò l’azione delle essenze floreali sulla sfera emozionale a scopo curativo.

Dott. Gubert Finsterle, Dott.ssa Roberta Cacioppo – Il campo sonoro come cibo buono per la mente: le sedute di PAT “dall’infanzia alla terza età”

Le sedute di Psico-Acustica Transizionale – in breve PAT – sono una nuova modalità per interagire con la nostra dimensione psicosomatica, permettendo l’accesso ad uno stato di maggiore benessere psichico e fisico. Nel 1996, il dott. Gubert Finsterle, all’epoca collaboratore presso l’Istituto di Psicologia dell’Univ. Statale di Milano, scopriva e brevettava un sistema di riproduzione dei suoni (AVS Virtual Audio Standard®) capace di far accedere la mente ad un modo di funzionare di tipo onirico durante la veglia. Il sistema audio realizza l’esperienza di un particolare “campo sonoro olofonico” che si con-fonde allo spazio mentale primario nel quale accadono i sogni, schiudendolo. Il sistema di riproduzione del suono AVS – ora disponibile anche come software per trasformare un computer MAC® in un sistema audio-video di eccezionale qualità – utilizzato nel contesto di un particolare setting che sono le sedute di PAT, consente di “nutrire” la nostra mente con un particolare suono non musicale, che per alcune sue caratteristiche peculiari – quali l’aritmicità e l’aformalità – mette il nostro sistema-cervello nella condizione di trovare il proprio ritmo e punto di equilibrio originario.

Dott. Claudio Trupiano – Il boccone biologico secondo le scoperte del dr. R. G. Hamer

Provate a chiedere a una persona che sta morendo di fame di venire a fare una lezione di yoga o a intraprendere una qualsiasi pratica spirituale. Lascio alla vostra immaginazione gli improperi che ricevereste da tale persona. Il fondamento di questa scontata reazione è la sopravvivenza, intesa quale primo e imprescindibile bisogno di ogni essere vivente e quale primordiale conflitto biologico da dover superare per continuare qualunque percorso evolutivo delle specie. Nelle leggi biologiche scoperte dal dottor Hamer il “boccone”, inteso nella sua accezione originaria di elemento vitale, è da sempre, dalla primaria forma cellulare sino all’attuale evoluzione degli esseri organici, il conflitto essenziale da risolvere per passare da una situazione statica a una dinamica, in parole semplici: l’energia “che annulla il nulla” e quindi indispensabile per l’evoluzione. Questo è il contesto biologico nel quale verrà affrontata, nella presentazione al Convegno, la connessione, scientificamente verificabile, tra psiche e organo per la comprensione di tutte quelle sintomatologie legate al “boccone vitale”, sinora definite malattie dalla Medicina classica, ma tutte riconducibili nel nuovo schema dei programmi biologici sensati.

Dott. Luca Chiesi – Trasmutazioni nucleari a debole energia e salute: come e perché il nostro corpo fa “miracoli” ogni giorno

Parlare di salute e di alimentazione senza conoscere tutte le possibilità di agire della natura porta inevitabilmente a farlo in maniera parziale e quindi incompleta, quando non addirittura fuorviante. A maggior ragione ciò è vero se per fare i ragionamenti si utilizzano (come normalmente avviene in tutti gli ospedali e gli studi medici del mondo occidentalizzato) solo i paradigmi dominanti della scienza moderna: come se esistesse una “scienza ufficiale” unica, sicura, onnicomprensiva e sempre in evoluzione verso una comprensione maggiore di ciò che sono la vita e la salute! Ma la realtà dei fatti è un po’ diversa: alcuni dei concetti su cui sono basate le scienze dell’alimentazione e la medicina sono semplicemente, tragicamente, imperfetti o persino sbagliati; le conseguenze di questo fatto le vediamo ogni giorno attorno a noi: giusto per citarne un paio, ci ammaliamo sempre prima e con malattie sempre più “difficili” o incurabili.

 

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com