Autunno, liberi dall’influenza

 con il sistema immunitario rinforzato

 

Relatori: Dott. Sergio Maria Francardo, Dott. Francesco Marotta, Prof. Luc Montagnier, Dott. Enzo Soresi, Dott. Piergiorgio Spaggiari, 

 

Data: sabato 29 ottobre 2011

Orario: dalle ore 14.00 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 13.30

Location: Sala Conferenze – Centro Servizi Banca Popolare di Milano Via Massaua 6, 20146 Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Sergio Maria Francardo – Elogio dell’influenza, questa parola allude ad un processo che viene da lontano e riguarda tutti noi, uomini del presente

Fino a pochi anni fa il sistema immunitario, legato all’attività dei globuli bianchi e strutturato in organi linfatici, veniva considerato unicamente un apparato di difesa. Oggi sappiamo che questa immagine è estremamente riduttiva. Rudolf Steiner il fondatore dell’antroposofia e della medicina antroposofica, già nel 1911, parlava delle vie linfatiche come organi della coscienza corporea e nel 1922, dei globuli bianchi come di una sorta di cervello mobile. Una analoga constatazione veniva poi fatta da un immunologo americano più di sessant’anni dopo, secondo il famoso immunologo Blalock, infatti, i globuli bian­chi non solo comunicano col sistema nervoso centrale e quello endocrino, ma sono in grado essi stessi di percepire, ricordare, ragionare.     Negli ultimi decenni, l’immunologia ha goduto di un rapidissimo sviluppo, accelerato purtroppo da un inconsueto incremento di malattie infettive e autoimmuni.

Dott. Francesco Marotta – Stagione invernale, stress ossidativo e della vita moderna: servono gli integratori alimentari?

Lo stress rappresenta una vitale e necessaria risposta adattativa di un organismo a situazioni di insulti esterni di varia natura e, come concetto, identifica gli effetti di fattori psicosociali, lavorativi ed ambientali sulla salute psichica e fisica. Per certi versi, lo stress e l’esercizio fisico condividono per esempio alcune positive modificazioni biologiche. Di contro, numerose evidenze scientifiche indicano come lo stress cronico sia associato a senescenza accelerata in generale e a incrementato rischio cardiovascolare e deficitaria funzione del sistema immunitario in particolare. A questo riguardo, lo stress occupazionale con i suoi fenomeni di burn-out sono oggetto di grande attenzione della ricerca scientifica in quest’ultima decade.

Prof. Luc Montagnier – Reinforcing the immunity defences against viral infections

With the arrival of the cold, the measures adopted so far are not insufficient. Pending the vaccine must already seriously prepare our immuno system, knowing that in due course, nobody can avoid vaccination.
The young are particularly at risk because it was precisely young people who were often very likely to avoid being vaccinated and not having an immune system ready to defend against new viruses.
In the absence of vaccination, young people can get sick because of abnormal reaction of the immune system called cytokine storm, a substance normally produced by the organism to respond to attacks the immune system, he noted. Who is in contact with the virus completely new, even being young and strong can end up with a disproportionate release of cytokines that can cause an excessive immune response may alter the tissues involved in this case the lungs. To limit the spread of the virus, we must spare no means to fight including a combination of natural products herbal medicines and specific vaccination.

Dott. Enzo Soresi – Perché l’influenza non deve preoccupare

Il sistema immunitario è  un sistema cognitivo che comunica  con la psiche ed il sistema neuro endocrino attraverso gli ormoni , i neuropeptidi ed i recettori cellulari. La nuova scienza nota come PNEI ( psico neurendocrino immunologia ) spiega l’importanza  del  colloquio ottimale fra questi tre  sistemi  per mantenerci in buona salute.
L’immunità si distingue in immunità innata ed immunità acquisita. Al momento della nascita l’immunità innata è già operativa attraverso le cellule immunitarie note come monociti e cellule natural killer. I monociti  sono presenti in tutti i tessuti con il nome di macrofagi  e la loro funzione è quella di ripulirci dalle scorie e da virus e batteri in esubero. I macrofagi  oltre a produrre ormoni e neuropeptidi attivano  le cellule Natural killer che uccidono in modo aspecifico tutte le cellule tumorali. Ogni giorno 100 milioni di macrofagi si immolano per difenderci e mantenerci sani.

Dott. Piergiorgio Spaggiari – Come i sistemi biofisici possono influenzare il sistema immunitario

Nelle immunodeficienze il sistema immunitario non si attiva contro le cellule in degenerazione e contro microorganismi patologici ( virus,batteri…) e  caratteristiche di ogni singola patologia,attivazione che avviene normalmente in ciascuno di noi infinite volte con un sistema immunitario ben funzionante.Le cellule in degenerazione  e i microorganismi che non vengono eliminate da un efficiente sistema immunitario diventano autonome,continuando a moltiplicarsi senza alcun freno e conseguentemente incrementando gli aspetti patologici.
Si parlerà di come i campi elettromagnetici ultradeboli in particolari condizioni di conformazione possano aumentare l’efficienza del sistema immunitario e conseguentemente facilitare la risoluzione della patologia.

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com