Energia vitale e unità corpo mente:

dalla PNEI alla Medicina Quantistica

 

Relatori: Dott. Lorenzo Paride Capello, Dott. Piergiorgio Spaggiari, Dott. Attilio Speciani, Prof. Carlo Ventura, Lucilla Giagnoni

 

Data: venerdì 11 novembre 2011

Orario: dalle ore 14.00 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 13.30

Location: Sala Conferenze – Centro Servizi Banca Popolare di Milano Via Massaua 6, 20146 Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Lorenzo Paride Capello – L’Olismologia, una Disciplina che attua pienamente i principi della P.N.E.I.-S.

L’Uomo è un in-dividuo, cioè un essere non divisibile.
La Psico-Neuro-Endocrino-Immuno-Somato-logia ha ormai ampiamente dimostrato che nella nostra realtà psico-biosomatica tutto è mirabilmente collegato secondo una logica intrinseca che sfugge a un’osservazione superficiale e/o parcellare.
La comprensione della grandiosa complessità del nostro essere e del nostro divenire ci spinge – oggi più che mai – a riscoprire la validità dell’approccio olistico che ispirava già la Medicina di Ippocrate e di Galeno.
Dal canto loro le scoperte della Fisica Quantistica applicate alla Biologia, stanno gradualmente portando la Medicina a prendere in seria considerazione anche il campo elettromagnetico dell’essere umano, e a intervenire con soluzioni di tipo energetico e vibrazionale.

Dott. Piergiorgio Spaggiari – La medicina quantistica nel corpo umano

Per secoli la cultura occidentale ,non soltanto quella medica ha interpretatoil corpo umano come una macchina basata su relazioni biochimiche,sia tra cellule, sia tra i diversi organi.
In questa visione lo stare bene ovvero essere in assenza di malattia riporta direttamente ad un equilibrio di reazioni biochimiche,da ripristinare in caso di necessità con terapie farmacologiche.
Fin dall’antichità esistono in tutto il mondo culture che leggono l’uomo da un altro punto di vista:dalla medicina cinese che vede il corpo attraversato da linee di energia (meridiani),agli indiani,che individuano centri di energia ( chakra) ,disposti lungo l’asse principale del corpo umano,alle tecniche che giungono da altri paesi orientali  come lo shatsu  e le medicine bioenergetiche  fino alla filosofia buddista che riequilibria l’energia del corpo attraverso vibrazioni sonore.

Dott. Attilio Speciani – Segnali alimentari di pericolo e loro interferenze su corpo e psiche. Trasformare i problemi in opportunità per la salute

Da oltre 800.000 anni abbiamo appreso come sopravvivere rispondendo puntualmente ai diversi segnali indotti dal cibo. L’assenza di una prima colazione ad esempio, ha sempre segnalato una situazione ambientale di possibile carestia, e ogni uomo o donna si è difeso dalla fame riducendo i consumi e predisponendo l’accumulo di grasso di scorta. I nostri cromosomi sono gli stessi di allora, e la risposta ad un segnale preciso di pericolo come il salto della prima colazione è esattamente la stessa. Infatti un numero infinito di persone si illude oggi di perdere peso con prime colazioni risibili e diete ipocaloriche, a causa delle quali i chili persi vengono subito ripresi con gli interessi.

Prof. Carlo Ventura – Campi magnetici, vibrazioni submolecolari ed endorfine: come determinare il destino cardiovascolare in cellule staminali pluripotenti

L’orientamento differenziativo (commitment) delle cellule staminali, il processo attraverso il quale esse “scelgono” il loro destino, è regolato non soltanto da stimoli chimici, ma anche da segnali fisici e dalla stessa forma cellulare (1-4). In questo contesto, forze esterne ed interne modificano la forma delle cellule staminali creando un habitat complesso e ancora poco definito: la “nicchia cellulare”. E’ ormai chiaro che la forma cellulare può controllare l’apoptpsi, l’espressione genica e la sintesi proteica (5,6), oltre al “commitment” della cellula staminale. Una varietà di studi basati sull’uso di forze interne ed esterne nel range nn – pn sono stati condotti con l’ausilio di microscopia a forza atomica (AFM) (7), “optical tweezers” (8), magnetic tweezers (9,10) e “magnetic twisting cytometry” (11), ponendo le basi per la misura delle proprietà strutturali e nanomeccaniche di singole cellule nel corso del loro differenziamento.

Lucilla Giagnoni – Focus Letterario

In quasi tutti i racconti di creazione si racconta che la luce è la prima cosa creata.
Il libro della Genesi parla della luce
Dante nell’ultimo canto del Paradiso parla della luce.
Einstein cambia il nostro modo di vedere il mondo a partire dalla luce.
La luce è il nostro modo per poter vedere il mondo e di poterlo raccontare, rappresentare e quindi di poterci vivere.
La luce è fatta di fotoni.
Un fotone è una vibrazione d’energia…

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com