Salute e Alimentazione.

I segreti dei centenari, sofisticazioni alimentari e i nemici silenziosi nascosti nel nostro cibo

 

 

Relatori: Dott. Francesco Marotta, Dott. Ascanio Polimeni, Dott. ssa Paola Signorelli, Dott.ssa Paola Santi, Dott. Marco Metalla, Dott. ssa Benedetta Callegari, Dott. Sergio Maria Francardo

 

Data: venerdì 16 aprile 2010

Orario: dalle ore 14.00 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico: 13.30

Location: Sala Conferenze – Centro Servizi Banca Popolare di Milano, Via Massaua 6, Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Francesco Marotta – Ma il nostro codice genetico e le sue radici lontane possono influenzare la nostra dieta?

Prevenzione è la parola chiave di un modello di salute che voglia essere veramente efficace e orientato non alla cura della malattia, ma al mantenimento di un benessere generale. L’invecchiamento della popolazione e il fatto che, tra pochi anni, il 35% della popolazione avrà più di 65 anni di età e, in varia misura, sarà probabilmente affetto da patologie croniche comporterà una situazione molto difficile per le famiglie, per le istituzioni e per i sistemi sanitari. L’Oms ha affermato che la prevenzione delle malattie croniche rappresenta la chiave per la salute del mondo futuro, dal momento che il 60% di tutte le morti nel mondo sono dovute a malattie. In futuro noi potremo essere in grado di frenare questa tendenza grazie alle nuove tecnologie che rappresentano una grandissima potenzialità, ovvero la prevenzione della malattia attraverso la sua predizione.

Dott. Ascanio Polimeni – Cibo, stile di vita e equilibrio ormonale: dai segreti dei centenari nuove strategie per migliorare la qualità e l’aspettativa della nostra vita

Fattori genetici ed ambientali interagiscono tra loro nel determinare lo stato di salute e di malattia. Anche il processo di invecchiamento è strettamente correlato a questa costante interazione. In attesa di poter influenzare  la struttura dei geni, oggi è possibile, intervenendo sullo stile di vita (dieta, attività fisica, controllo dello stress,..) ottimizzare il funzionamento dei geni, migliorare  e /o contrastare  gli altri fattori concasuali dell’aging. Tra i numerosi fattori che concorrono a promuovere l’invecchiamento, tra i piu’ importanti e’ da segnalare la perdita dell’equilibrio ormonale.

Dott. ssa Paola Signorelli – Influenza ormonale dei cibi: carboidrati e risposta insulinica. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: quale il limite

Nella gestione-controllo del peso e dei fattori di invecchiamento cellulare non possiamo sottovalutare l’importanza delle risposte ormonali determinate dai cibi. Sovrappeso ed invecchiamento precoce sono molto influenzati dalla secrezione di insulina determinata da tutti gli zuccheri e quindi dai carboidrati. E’ comunque possibile controllare la tendenza all’insulinoresistenza ed all’iperinsulinemia. E’ estremamente importante conoscere che qualsiasi tipo di carboidrato anche complesso introdotto nell’organismo deve essere preventivamente scomposto dagli enzimi digestivi in zuccheri semplici che al termine del processo entrano in circolo sotto forma di glucosio. Se il livello di zucchero nel sangue sale troppo, viene stimolata la secrezione dell’insulina.

Dott.ssa Paola Santi – Comunicazione e salute: un nuovo approccio con Valore alimentare

La qualità del cibo impone anche qualità nella modalità di comunicare ai consumatori. La scelta intrapresa con Valore Alimentare è una scelta differente rispetto al panorama editoriale “convenzionale”. L’editore Ecor e NaturaSì, nonostante la sua natura commerciale, percorre una strada non commerciale ovvero quella di investire sulla consapevolezza del consumatore con queste modalità: una rivista scritta da medici ed esperti ed un comitato scientifico che  ne garantisce i contenuti, offrendo risposte credibili e concrete spiegando in modo semplice e chiaro gli effetti di una corretta alimentazione e di uno stile di vita sano ma soprattutto senza pubblicità. Forma e contenuto si incontrano per trasmettere i valori del biologico.

Dott. Marco Metalla – Ricerca della qualità e sicurezza nelle preparazioni antiaging in farmacia

Malgrado gli integratori alimentari non possano in alcun modo vantare proprietà terapeutiche In talune situazioni, a causa di una carenza di elementi costitutivi della dieta o la mancanza di assimilazione da parte dell’organismo ai dosaggi consueti contenuti negli alimenti, la loro somministrazione consente di evitare o ritardare delle patologie. La sicurezza degli integratori alimentari è garantita dalla presenza del numero di notifica rilasciato dal ministero della salute che detiene e rende pubbliche le liste delle sostanze utilizzabili negli integratori alimentari. Le preparazioni galeniche magistrali sono dei prodotti che vengono allestiti in farmacia da un farmacista in virtù di una ricetta medica personalizzata che ne è la fonte di legittimazione e tecnicamente sono assimilabili ad un farmaco. Le preparazioni galeniche possono contenere sostanze presenti in integratori alimentari o in farmaci regolarmente commercializzati che siano presenti in farmacopee europee, in integratori,  farmaci regolarmente commercializzati in paesi della comunità europea. Le preparazioni galeniche pertanto sono a tutti gli effetti dei farmaci e possono vantare proprietà terapeutiche.

Dott. ssa Benedetta Callegari – Nuove metodologie pratiche di studio dell’equilibrio cellulare del nostro corpo ai fini dell’intervento nutrizionale

Il mio intervento riguarda l’uso dell’impedenziometria nella nutrizione. Grazie a questa metodologia, si ottiene una visione oggettiva dello stato di benessere dell’individuo tramite diversi parametri quali, ad esempio, idratazione totale, massa magra, massa grassa e potenziale di membrana e si può capire se la persona si nutre in modo e quantità corrette. Ottenuti questi risultati, si può agire correggendo eventuali errori alimentari in primis, per riportare la persona ad uno stato di benessere ed equilibrio e, in secondo luogo, si ha la piacevole conseguenza della perdita del peso in eccesso.

Dott. Sergio Maria Francardo – LA VECCHIAIA: VALORE O INCUBO? Riflessioni sullo stile di vita e  le malattie involutive dell’anziano

La parte della medicina che studia la terza età la gerontologia è ancora molto giovane. Si tratta di un tema a cui la medicina antroposofica e soprattutto l’antroposofia può dare un gran contributo. Ad esempio il concetto di “BIOMORFOSI” ovvero che la vita/bio si modifica incessantemente, costruzione e distruzione si avvicendano in un flusso continuo, è per chi studia antroposofia assolutamente comprensibile. Nella struttura e nella composizione chimica degli organi regna il movimento. Il continuo ricambio delle sostanze diviene più lento con l’avanzare delle età, infatti quanto la persona è giovane  tanto più veloce è il ricambio. Lo vediamo nella formazione del calore  che nel corso della vita cala costantemente.

 

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com