Fondamenti di un nuovo concetto di medicina:

l’Olismologia, medicina della sintesi

 

Relatori: Dott. Gianni Bassi, Dott.ssa Rossana Zamburlin, Dott. Lorenzo Paride Capello, Dott. Fabio Cislaghi, Dott. Vincenzo Miranda, Dott. Gianni Misuraca, Luca Masali.

 

Data: venerdi 18 febbraio 2011

Orario: dalle ore 14.00 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 13.30

Location: Sala Conferenze – Centro Servizi Banca Popolare di Milano Via Massaua 6, 20146 Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Gianni Bassi e Dott.ssa Rossana Zamburlin – Il Massaggio Clinico come strumento di psicologia e psicoterapia per-cutanea, una nuova via percorribile in ambito mentale (comportamento, emozioni, personalità)

La persona è un insieme di corpo, mente e spirito, quanto più queste realtà sono divise tanto più aumenta il malessere, quanto più sono integrati tanto più c’è benessere.
Da un punto di vista evolutivo, se osserviamo il bambino dobbiamo dare la precedenza al corpo, da questo emerge gradualmente la mente e da questa lo spirito. Dal punto di vista della spirito, è questo che crea il corpo: “…e il verbo si fece carne…”. Siamo il frutto dell’amore: dell’amore dei genitori che sono a immagine e somiglianza di Dio.

Dott. Lorenzo Paride Capello – L’Olismologia, Disciplina della sintesi. Panoramica della materia

L’Olismologia è la “Disciplina della sintesi”.
Non è una nuova specializzazione, poiché la Medicina – tanto quella ufficiale quanto quella complementare – è già troppo frammentata. È una Disciplina trasversale alle diverse specializzazioni che sostiene il ritorno ai principi dell’olismo antico nel momento stesso in cui utilizza concetti appartenenti alla Fisica Quantistica.
L’essere umano è un’unità indivisibile, lo afferma la PNEI, branca moderna della Medicina molto citata e celebrata, rimasta però fino ad oggi lettera morta nella corrente pratica medica.

Dott. Fabio Cislaghi –  Efficacia del Massaggio Clinico in ambito strutturale e funzionale, per la riabilitazione artro-muscolare e per il riequilibrio dell’attività fisiologica degli organi

Il Massaggio Clinico consente di intervenire – con l’uso competente delle sole mani – su diverse problematiche strutturali e funzionali rifacendosi semplicemente alle conoscenze accademiche dell’Anatomia e della Fisiologia, nonché a concetti basilari nella formazione del Medico.
È bene ricordare a questo proposito l’importanza insostituibile del processo fisiologico dell’infiammazione, deputato alla restitutio ad integrum, ma abitualmente e sistematicamente rinviato o inibito con farmaci sintomatici soppressivi.
Gran parte della patologia corrente è in realtà fisiologia dimenticata, negata, contrastata, repressa.

Dott. Vincenzo Miranda – Il Massaggio Clinico come strumento di attivazione della matrice. La kinesiologia estimologica diagnostico-terapeutica come possibilità di prevenzione e di vicariazione regressiva con farmaci biologici mirati

Il mesenchima connettivale – o Matrice – è costituito da una sostanza fondamentale extracellulare, un liquido acquoso interstiziale in cui sono trasportati, depositati, disciolti e filtrati vari elementi: anaboliti, cataboliti, tossine, citochine, immunomediatori, ormoni, neurotrasmettitori, elettroliti ecc.
Nella Matrice sono immerse le cellule, i capillari e le terminazioni nervose che comunicano tra loro e col sistema nervoso centrale.
Essa governa e regola tutte le funzioni psico-biologiche e mantiene in equilibrio permanente i sistemi simpatico e parasimpatico, assicurandone l’omeodinamica.

Dott. Gianni Misuraca – L’uso mirato dei biovibrason, le frequenze vibrazionali terapeutiche dell’Olismologia

L’Olismologia trova nella fitoterapia un partner veramente affidabile quando gli elementi delle droghe medicinali giungono all’utilizzo nella forma più integra.
Le energie vibrazionali delle droghe medicinali risuonano in modo ottimale con l’organismo quando le stesse vengono impiegate fresche.
Per ovviare alla reperibilità delle stesse fuori dal periodo balsamico, l’uomo ha imparato ad essiccarle cercando di mantenere inalterata la loro valenza terapeutica.
È proprio il fitocomplesso, ovverosia il totum della pianta, che assume un significato profondo per l’uso mirato che se ne fa in Olismologia.

Luca Masali – Focus Letterario

Come si viveva in un manicomio dell’ottocento? Perché la polenta fa impazzire i contadini? Perché Cesare Lombroso non riesce a venire a capo del mistero si cela dietro U.G., il paziente senza nome che passa il suo tempo in manicomio a costruire una folle costruzione di ossa?
In un romanzo di pura fantasia ma con una solida ricostruzione dei metodi e delle pratiche della psichiatria del diciannovesimo secolo, “La Vergine delle Ossa” di Luca Masali ci porta a esplorare i sottili, strani legami tra il granturco e la follia, tra il genio e il crimine, tra la ricerca del proprio passato e il desiderio di abbandonarsi a una pazzia definitiva e senza ritorno.

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com