“Informazione e prevenzione per la salute dell’uomo:

come risolvere le intolleranze alimentari”

 

 

Relatori: Dott. Flavio Gazzola, Prof. Giuseppe Di Fede, Dott. Attilio Speciani, Dott. Luciano Pecchiai

 

Data: venerdì 22 settembre 2006

Orario: dalle ore 15.00 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 14.30

Location: Palazzo Turati – via Meravigli 9/b Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Flavio Gazzola – Visologia (diagnosi e terapia attraverso il viso) e test bioelettronici nella diagnosi e  trattamento di intolleranze e allergie alimentari

Le intolleranze alimentari sono legate a un deficit enzimatico della digestione e assimilazione dei cibi, che conduce al presentarsi e persistere nel tubo gastroenterico di scorie alimentari non digerite appropriatamente, che conducono a formazione di anomale putrefazioni e fermentazioni, con la comparsa anche di sostanze cancerogene, come la morfolina, la putrescina e la cadaverina.
Le allergie alimentari causano sintomi simili, ma più gravi e repentini delle intolleranze e non strettamente in relazione con la quantità di cibo; inoltre sono caratterizzate dalla formazione a livello della mucosa intestinale di immunoglobuline E, responsabili della reazione vascolare, che può arrivare sino allo shock anafilattico.

Prof. Giuseppe Di Fede – Sistema Alcat-test innovativo per le analisi delle intolleranze

Il Test ALCAT  (Antigen leokocyte Cellular antipodi test), validato da test scientifici condotti presso centri universitari internazionali e Italiani, permette di dare una soluzione al problema, spesso sottovalutato o non conosciuto, delle intolleranze alimentari.
La sintomatologia spesso riferita dai nostri pazienti varia da disturbi digestivi post prandiali, affaticamento cronico, calo delle prestazioni fisiche o sportive, aumento ponderale, cefalea post prandiale, depressione, eczema, colite spastica, dolori epigastrici, spesso dolori articolari e gonfiore (edemi) degli arti inferiori spesso delle caviglie.

Dott. Attilio Speciani – Nessun cibo è colpevole: guarire le intolleranze mangiando

L’organismo umano è fatto per consentire l’adattamento, così noi siamo in grado di adattarci anche alla infiammazione interna provocata dall’uso di cibi verso cui siamo intolleranti. In pratica noi accumuliamo infiammazione e ce ne ripuliamo, ma talvolta raggiungiamo un limite (il livello di soglia) al di là del quale compaiono sintomi diversi, che indicano la rottura dell’equilibrio. Tra questi sintomi anche le allergie classiche (respiratorie o cutanee), i fenomeni intestinali (colite, stipsi, malassorbimento, anemia, meteorismo), altri fenomeni infiammatori (mali di testa, fibromialgia, artrite, stanchezza) e l’aumento di peso immotivato (dovuto ad una pericolosa interazione con la sensibilità insulinica).
Le intolleranze alimentari, o allergie ritardate, possono quindi essere una concausa importante di molti sintomi infiammatori.

Dott. Luciano Pecchiai – Insorgenza delle intolleranze alimentari. Come risolverle

 

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com