“Salute e alimentazione”

 

Relatori: Dott.ssa Gigliola Braga, Dott. Lorenzo Somenzini, Prof. Luciano Pecchiai, Dott. Attilio Speciani, Dott. Luca Speciani, Prof. Claudio Viacava

 

Data: venerdì 29 aprile 2005

Orario: dalle ore 14.30 alle ore 19.00 – Registrazione Pubblico ore 14.00

Location: Palazzo Affari ai Giureconsulti – Piazza Mercanti 2, 20121- Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

 Dott.ssa Gigliola Braga –  Nuove prospettive nutrizionali: la Zona italiana

L’alimentazione è un argomento importante perché occupa gran parte della nostra vita. Mangiamo infatti più volte al giorno, tutti i giorni e per tutta la vita. Non a caso si dice che noi siamo ciò che mangiamo.
Viene da chiedersi se la conoscenza che abbiamo del cibo sia sufficiente a garantirci ciò che ci aspettiamo di avere da questa fonte indispensabile e insostituibile che ci dovrebbe dare energia, benessere, salute, prontezza fisica e mentale e, perché no, bellezza. Attualmente siamo abituati a considerare e a valutare il cibo in base alle calorie e seguiamo le indicazioni che ci dicono di utilizzare con disinvoltura pane, pasta e carboidrati complessi, mentre dobbiamo stare attenti ai grassi e alle proteine. Sono giuste queste prescrizioni?

Dott. Lorenzo Somenzini – Zona e Omega3

Equilibrio e moderazione a tavola equivalgono a un equilibrio a livello organico. Un corretto programma alimentare è in grado di influire positivamente sugli ormoni che sono generati dal cibo che viene assunto. Ci sono due sistemi ormonali controllati dalla dieta: gli eicosanoidi e l’insulina. Gli eicosanoidi sono controllati dall’equilibrio fra i diversi acidi grassi essenziali assunti con i cibi; l’insulina, invece, è controllata dall’equilibrio tra le proteine e i carboidrati contenuti in ogni pasto. Ed è l’obiettivo del programma EnerZona : mantenere questi due sistemi ormonali in ambiti appropriati per definire lo stato di benessere attraverso l’alimentazione.

Prof. Luciano Pecchiai –  L’alimentazione naturale ed eubiotica: fattore di salvaguardia della salute

Quando, da una sede universitaria passai in una struttura ospedaliera pediatrica, ebbi una reazione di rigetto nei confronti di tre regole, ormai dominanti in campo alimentare: 1) allattamento artificiale; 2) svezzamento con omogeneizzati di carne al 3-4° mese; 3) alimenti dietetici, per quanto possibile sterilizzati. Poiché queste regole erano in contrasto con quanto tramandato dalla tradizione, diedi vita a un Movimento di recupero del naturale (che definii Eubiotica: scienza del vivere bene) per attuare un incontro tra la scienza e la nostra tradizione, depositata nel Testo biblico.

Dott. Attilio Speciani – Relazioni pericolose tra allergie, sovrappeso e intolleranze alimentari: il cibo come medicina

Due grandi novità scientifiche stanno caratterizzando il mondo dell’allergologia moderna, ma ad una analisi più attenta si tratta della ridefinizione di quanto la medicina del buon senso già evidenziava da decenni.
1) Tutti siamo allergici e intolleranti a tutto, ma non abbiamo sintomi semplicemente perché attraverso lo svezzamento e il buon funzionamento del sistema immunitario manteniamo un controllo attivo sulla reazione allergologica.
2) Esistono allergie immediate (le classiche note a tutti da anni) e allergie ritardate, legate allo stimolo ripetuto per 3-4 giorni consecutivi su cellule immunologiche intestinali, che hanno caratteristiche simili a quelle che tutti da anni chiamano intolleranze alimentari.

Dott. Luca Speciani – Dimagrire senza contare le calorie: aria nuova nel mondo delle diete

Molte diete concentrano il loro interesse prevalentemente sulla riduzione dell’apporto calorico, senza tenere nel dovuto conto la risposta dell’organismo, che spesso – purtroppo –  risponde alla privazione alimentare con una rapida riduzione del proprio ritmo metabolico.
Diversi lavori scientifici assegnano il maggior rischio cardiovascolare non tanto a chi è obeso, ma a chi – nell’ambito dell’obesità – ha più frequenti oscillazioni di peso.

Prof. Claudio Viacava – Alimentazione bioenergetica

L’eccesso di materialità e materialismo, l’eccesso di pensieri negativi e confusi, di ignoranza, di inconsapevolezza, può portarci a “confusioni” nutrizionali, ci porta senza saperlo ad una scelta incongrua e incosciente degli alimenti con i quali cibarsi, ad una confusione circa gli abbinamenti alimentari e questi disorientamenti conducono infine a stati di alterazione della nostra “materia” interna e quindi a stati patologici.. Dobbiamo conoscere perfettamente le necessità individuali, tenendo presente l’età, il sesso, il lavoro, e le particolari tipizzazioni psicologiche ed energetiche dei soggetti e conoscere soprattutto le proprietà nascoste degli alimenti, non solo cioè per quanto riguarda il relativo contenuto chimico, biochimico, in altre parole “materiale” ma anche e soprattutto le proprietà bioenergetiche e vibrazionali degli alimenti stessi.

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com