Un  corretto stile di vita per ridurre i rischi in campo oncologico e immunitario.
Medicina naturale, alimentazione e terapie integrate

 

 

Relatori: Dott. Franco Berrino, Prof. Pier Mario Biava, Dott. Lorenzo Paride Capello, Emilio Del Giudice, Mauro Miceli, Guido Vicario, Lucilla Giagnoni

 

Data: venerdì 3 dicembre 2010

Orario: dalle ore 13.45 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico: 13.15

Location: Sala Conferenze – Centro Servizi Banca Popolare di Milano, Via Massaua 6, Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Franco Berrino – Ridurre le recidive del cancro migliorando le abitudini di vita

Lo stile di vita occidentale, caratterizzato da crescente sedentarietà e da una dieta sempre più ricca di alimenti industrialmente raffinati, ricchi di zuccheri, grassi e alimenti di origine animale, contribuisce a gran parte delle patologie croniche che affliggono le popolazioni occidentali: le malattie cardiovascolari, il diabete, i tumori più frequenti , le demenze senili, nonché una serie di condizioni di rischio quali l’obesità, l’ipertensione, le dislipidemie, l’osteoporosi, la resistenza insulinica, tutte condizioni associate alla cosiddetta sindrome metabolica, convenzionalmente definita in base alla presenza di almeno tre dei seguenti fattori: obesità addominale, ipertensione arteriosa, iperglicemia, ipertrigliceridemia e bassi livelli plasmatici di colesterolo HDL. Altre componenti della SM sono la resistenza insulinica, lo stato infiammatorio cronico, l’iperuricemia, l’obesità, e, nelle donne, l’iperandrogenismo.

Prof. Pier Mario Biava – La regolazione epigenetica delle cellule tumorali: il ruolo dell’ambiente e della dieta nelle malattie neoplastiche

E’ noto da tempo che le cause che provocano i tumori sono per il 90% di origine ambientale. Tra le principali cause vanno annoverate la dieta, il fumo di sigaretta, l’inquinamento ambientale, l’esposizione professionale a sostanze cancerogene, virus oncogeni e lo stress legato a condizioni familiari, di lavoro ed a un vivere sociale ormai patologico. Per quanto riguarda la dieta si ritiene che essa possa incidere su circa il 30% dei tumori, nel senso che una dieta non corretta puo’ causare circa il 30% delle neoplasie, mentre una dieta equilibrata puo’ prevenire il 30% dei tumori od il 30% delle recidive di tumori in pazienti che si sono ammalati di questa patologia e che sono in remissione. Una dieta che favorisce l’insorgenza dei tumori e’ quella ricca di grassi e di carne rossa, di cibi conservati in scatola e con aggiunta di additivi alimentari, povera di fibre ed ipercalorica; una dieta che previene l’insorgenza di malattie tumorali e’ quella ricca di fibre e dunque di verdure e frutta, di carni bianche soprattutto di pesce ed ipocalorica e di prodotti non inquinati da pesticidi ed erbicidi. Il fumo di sigaretta si ritiene responsabile di circa l’80% dei tumori del polmone, ma, seppure con un rischio relativo piu’ basso, anche di altri organi ed apparati, come la cavita’ orale, la laringe, lo stomaco, il colon, l’endometrio, la vescica, la prostata ecc.

Dott. Lorenzo Paride Capello – Medicina Naturale e Terapie Integrate in campo Oncologico e Immunitario: il punto di vista dell’Olismologia

Occorre premettere che i farmaci biologici (omotossicologia, omeopatia, fitoterapia ecc) non sono dei salvavita immediati e potenti come quelli allopatici, che agiscono in modo certo in quanto bloccano i meccanismi organici. Non sono farmaci ANTI-fisiologici che spostano i sintomi da una parte all’altra senza agire sulle vere cause, bensì strumenti completi di PRO-mozione metabolica degli emuntori, mirati ad attivare la vicariazione regressiva del danno in atto e il rilancio funzionale dell’intero organismo. Pertanto, quando si debbano affrontare malattie degenerative pericolose per la vita – com’è il caso delle neoplasie – nell’attuale contesto sociale (a causa della Medicina difensiva e dell’aggressività del mondo scientifico nei confronti di approcci non accademici) non è prudente rivolgersi in prima battuta – ancor meno esclusivamente – alla Medicina Non Convenzionale.

Emilio Del Giudice – La dinamica dell’acqua alla base del metabolismo del vivente

Si mostra come l’acqua, che rappresenta il 70% della massa e il 99% del numero totale di molecole del vivente, giochi un ruolo essenziale nell’organizzazione degli incontri tra biomolecole e nella concentrazione dell’energia, raccolta da un insieme vasto di sorgenti, su un numero ridotto di gradi di libertà . Questa proprietà determina una forte riduzione dell’entropia ed è alla base dell’autoorganizzazione dei sistemi viventi. Quando questa proprietà viene meno insorge il cancro.

Mauro Miceli – Bionutrizione cellulare di ossigeno: una nuova arma per la prevenzione e trattamento della patologia tumorale

Fin dai tempi del glorioso biochimico Warburg, Nobel per la Medicina, era noto il ruolo dannoso che l’ossigeno esercita contro lo sviluppo delle cellule cancerose. Ma studi molto recenti non solo hanno confermato la validità di questa ipotesi, ma ne hanno dato una interpretazione affascinante che potrebbe costituire la base dei futuri trattamenti per la terapia di questa importante patologia sociale. Il meccanismo che genera la metastasi del cancro è favorito dalla mancanza di ossigeno e da oggi è più vicina una terapia per inibire questo processo mortale. Quando manca ossigeno, la cellula del cancro se ne va in giro a cercare aria seminando nel corpo umano le metastasi. La mancanza d’ aria, in altre parole, fa nascere sulla superficie esterna della cellula una sorta di antenna che capta quei segnali «radio» con il comando di diffondersi e replicarsi e cioè, di generare metastasi.

Guido Vicario – Il Miso: la salute dell’intestino in due mosse

Cos’è il Miso. Il processo di  produzione tradizionale e i vari tipi di Miso. Come la fermentazione trasforma gli ingredienti. Alcune delle proprietà riconosciute del Miso. La zuppa di Miso semplice, quella tradizionale e alcune altre ricette con il miso.

Lucilla Giagnoni – Focus Letterario

“RACCONTO DELLE ORIGINI: IL BIG BANG”. La Divina Commedia è un percorso dal buio alla luce: dal buio di una selva oscura, dall’oscurità della voragine dell’inferno, fino alla visione della luce di Dio. E’ un venire al mondo. Una Ri- nascita. Non è un caso dunque che l’ultimo incontro del viaggio di Dante sia con la Vergine Madre. “Vergine madre, figlia del tuo figlio, umile e alta più che creatura”, intermediaria della creazione divina e umana, simbolo della Pienezza dell’Essere, ci indica che c’è sempre una terza via tra il Vincere e il Perdere: Conciliare. In sé concilia ogni opposto, dà armonia a tutti i contrari. E’ figlia e madre della creazione.

 

 

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

 

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com