Approccio terapeutico naturale alle malattie autoimmuni: intolleranze, problematiche gastroenteriche e neurologiche

 

Relatori: Dott. Massimo Borghese, Raffaella Oppimitti, Dott. Attilio Speciani, Raul Vergini, Dott. Massimo Citro

 

Data: venerdì 4 marzo 2011

Orario: dalle ore 14.00 alle ore 18.30 – Registrazione Pubblico ore 13.30

Location: Sala Conferenze – Centro Servizi Banca Popolare di Milano Via Massaua 6, 20146 Milano

 

Questi e molti altri argomenti verranno affrontati dagli illustri relatori che parteciperanno al Convegno:

Dott. Massimo Borghese – Intervento foniatrico integrato nell’autismo e sindromi correlate

L’autismo è una “condizione medica”, non un semplice disturbo mentale, ed è caratterizzato da una serie di disabilità riferibili a tutti e quattro i versanti (percettivo, cognitivo-integrativo, emotivo-relazionale-comportamentale, motorio-prassico-espressivo) del profilo comunicativo di un individuo, piuttosto che alla sola sfera psicologica.

Raffaella Oppimitti – Riconoscere e affrontare l’intolleranza alimentare più diffusa al mondo: la celiachia

La celiachia, o morbo celiaco, è un’intolleranza che si manifesta in individui geneticamente predisposti, caratterizzata da un’ipersensibilità permanente al glutine legata a una alterazione del sistema immunitario; colpisce l’intestino causandone l’infiammazione cronica della mucosa che porta all’appiattimento dei villi intestinali, compromettendo quindi il completo assorbimento delle sostanze nutritive.
È un’intolleranza permanente e cronica che dura tutta la vita ma che, a differenza di altre malattie croniche, non richiede assunzione di farmaci, spesso causa di pesanti effetti collaterali, e non comporta la dolorosa necessità di convivere con l’idea di una degenerazione progressiva.

Dott. Attilio Speciani –  Lupus ed altre malattie autoimmuni nel piatto: quando guarire è possibile a tutti

Se evitare l’allergene (la sostanza allergizzante), una pratica sperimentata da molti nel tentativo di controllare le reazioni allergiche, può dare un temporaneo sollievo, è ormai documentato che solo l’esposizione controllata favorisce la riconquista della naturale tolleranza dell’organismo. Se i ricercatori dell’Università di Trieste hanno ottenuto l’induzione della tolleranza immunologica per il latte bovino in bambini affetti da gravi reazioni allergiche nei confronti di questo alimento (con la reintroduzione di dosi piccolissime, gradualmente crescenti della sostanza incriminata), verso lo stesso tipo di esperienza (documentata con i lavori del professor Patriarca, pubblicati nel 2005) ci si sta muovendo oggi anche per quanto riguarda la celiachia e altre forme di allergia alimentare (immediata).

Raul Vergini – Ipotiroidismo un’Emergenza Ignorata

L’ipotiroidismo infatti può essere la causa nascosta di un gran numero di sintomi che troppo spesso non vengono collegati a questa patologia per la mancanza di riscontri di laboratorio. Tratterò i seguenti punti: INCIDENZA, DIAGNOSTICA, TERAPIA, TIROIDITE DI HASHIMOTO, IODIO, GHIANDOLE SURRENALI.

Dott. Massimo Citro – Focus Letterario 

Le intolleranze alimentari, note fin dall’antica Grecia (ne parla Ippocrate) sono una realtà clinica riscoperta mezzo secolo fa. I cibi ai quali si è intolleranti scatenano risposte da parte dell’organismo che si configurano in numerose sindromi e patologie. Si può dire che la maggior parte della nostra clinica medica riconosca tra le sue cause le intolleranze alimentari. Soprattutto allergie cutanee e respiratorie, emicranie e cefalee croniche, sindromi reumatiche, patologie gastrointestinali, dismetabolismi, epilessie, attacchi di panico, alterazioni psicologiche, connettiviti e malattie autoimmuni.

È OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE. Posti limitati

Per informazioni e prenotazioni

RDF communication: Tel 02 66115408 – Cell 3357970280 

info@saporedelsapere.itwww.saporedelsapere.itwww.erredieffe.com